Waylander

Ton of funny links everyday. Animation, games, strange picture, real information

Tuesday, August 26, 2003

Eccomi sono tornato. La vacanza in Scozia e' stata bellissima, 25 giorni passati tra Glasgow e le Highlands. Viaggiare da solo mi ha aiutato a riflettere molto. Sulla base di queste profonde riflessioni mi appresto a pubblicare alcune regole di viaggio che spero siano di utilita' alle generazioni future di intraprendenti viaggiatori solitari....

Le regole del viaggiatore minchione(missione Scozia)

Regola numero 1 del viaggiatore minchione
Metti sempre troppa roba nel tuo zaino, cosi dopo 5 km di camminata inizierai a sfogliare il calendario in cerca di santi adeguati ad esperimere la tua gioia.

Regola numero 2 del viaggiatore minchione
Porta sempre con te una maglietta di ricambio (camminare fa sudare), ma ricordati mentre ti stai cambiando di farla cadere nel cesso dell'ostello dove sei appena arrivato. Sarai deliziato dal tentare una pesca miracolosa tipo luna park per recuperarla e la tua schiena accettera' con rinnovato vigore la vecchia maglietta fradicia precedentemente appallottolata con troppa fretta.

Regola numero 3 del viaggiatore minchione
Trova sempre ostelli che siano lontani dal centro abitato, ma ricordati anche di selezionare accuratamente gli autobus in modo che ti lascino a 4 km chilometri dall'ostello in piazzole tipo autostrada Roma-Napoli.

Regola numero 4 del viaggiatore minchione
Ricorda sempre di allacciare male le scarpe quando vai in giro con uno zaino di 17 kg in modo che con i calzini mal messi della bancarella ti si formino piaghe e bolle su ogni cm dei tuoi piedi, pollicione compreso.

Regola numero 5 del viaggiatore minchione
Di sempre in giro che viaggiare da solo ti aiuta a riflettere sulle grandi tematiche esistenziali, e non confessare mai che tra dolori vari, piaghe e pustole lottavi passo dopo passo per sopravvivere invece che guardare il panorama o concentrarti sui massimi sistemi.

Regola numero 6 del viaggiatore minchione
Prenota sempre il tuo letto in un ostello dove siano presenti almeno due comitive di gioiosi teenager francesi, tanto per ricordarti quanto possa essere amorevole sentire parlare francese fuori dalla porta della tua stanza alle 4 di notte e quanto siano utili i francesi nella societa' moderna.

Regola numero 7 del viaggiatore minchione
Se devi prendere un autobus a 50 minuti di cammino dal tuo ostello, vedi bene di partire quando mancano 40 minuti. Un po di pepe nella vita non guasta mai e vedere uno straccione con le piaghe ai piedi correre con gli scarponi da montagna e' uno spettacolo che non si puo' negare a una folla di massaie scozzesi esultanti.

Regola numero 8 del viaggiatore minchione
Dopo aver preparato il sugo per la cena e messo l'acqua in bollore afferra sempre la tua confezione di spaghetti dal lato chiuso. In questo modo le probabilita' di rovesciarli sul pavimento della dispensa dell'ostello (pulito di recente ai tempi di churchill) aumenteranno a dismisura.

Regola numero 9 del viaggiatore minchione
Diffida degli ostelli che ti propongono di dormire in camerata mista uomini e donne. C'e' qualcosa di peggio di passare la notte con una serie di energumeni rumorosi. Passarla con un gruppo di giovani donzelle incontinenti e che russano come un maialino che grufola felice mentre divora il pranzo.